Vacanze a Rimini

Ci troviamo oggi in una splendida città che si affaccia sulla Riviera romagnola famosa per la vita mondana che la anima e che attrae tantissimi turisti. Ma c’è molto di più da scoprire, Rimini difatti è anche una città molto ricca da un punto di vista culturale. Il nostro tour inizia con il Tempio Malatestiano (che è la cattedrale della diocesi di Rimini) che fu realizzato da Leon Battista Alberti nel 1450 per volere di Sigismondo Malatesta che la dedicò a San Francesco. All’interno osserviamo: i sepolcri di Sigismondo e di Isotta degli Atti, uno dei primi Crocifissi realizzati da Giotto risalente al 1300 e un famoso affresco di Piero della Francesca del 1451. Si noti all’esterno il complicato scrigno marmoreo con cui l’intero edificio è stato avvolto in un trionfo di stile rinascimentale.

Oltrepassando l’Arco di Augusto (27 a.C) giungiamo ad un’altra opera architettonica voluta dal Malatesta: il Castel Sigismondo.
Anche se oggi giorno possiamo osservarne solo il nucleo centrale riusciamo bene ad immaginare quale maestosa fortezza fosse all’epoca, 1437 anno in cui furono iniziati i lavori. Pare che la parte centrale, quella rimasta, fosse la più ricca decorata di tappeti e arazzi, poiché vi viveva il principe. A tutt’oggi viene utilizzato come spazio espositivo per le mostre.

Un sito archeologico molto interessante è la Domus del Chirurgo (II sec.) trattasi dell’abitazione romana di un chirurgo vista il notevole rinvenimento di attrezzi chirurgici. All’interno osserviamo una serie di corridoi e stanze fra le quali quella in cui il medico visitava i suoi pazienti.

Fra gli edifici religiosi troviamo la Chiesta di Sant’Agostino (o San Giovanni Evangelista) del XIII secolo realizzata in stile gotico-romanico, nel suo interno ammiriamo un affresco “Il Giudizio Universale” del “Maestro dell’Arengo” un pittore vissuto nel XIV secolo.

La Chiesa di San Giuliano inizialmente sorta come abbazia benedettina il cui progetto fu ripreso tra il 1553 e il 1575 e a cui fu improntato un nuovo stile rinascimentale. Nel suo interno custodisce un polittico di Bittino da Faenza e il Martirio di San Giuliano di Paolo Veronese

Naturalmente non si può trascurare l’aspetto mondano di cui abbiamo parlato inizialmente, il fulcro ne è Piazza Cavour su cui si affacciano la cattedrale ed il castello. Anche la zona di Marina Centro è ricca di locali (Bagno 26 (Tiki Night), il Rose and Crown, il Coconuts, il Turquoise) e di spiagge attrezzate.

Nella Zona del porto adiacente a piazza Cavour si possono fare delle bellissime passeggiate oltre che prendere il sole nella spiaggia libera e la sera scatenarsi in uno dei tanti locali costruiti su palafitte con ottimi drink e musica dal vivo.

Se invece non viaggiate da soli ma con la vostra famiglia e avete i bambini la tappa perfetta sono i parchi tematici come: Delfinario, Italia in Miniatura, Fiabilandia, mete ideali per un pomeriggio di divertimento è tranquillità.

Un altro punto di ritrovo è la Darsena dove si può godere del panorama gustando uno dei piatti tipici in uno dei tanti ristoranti.

Prenota un Hotel a Rimini alla tariffa più vantaggiosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.