Vacanze a Corfù

Delle quattro isole Ionie della Grecia, Corfù è sicuramente la più conosciuta e turistica. La vicinanza all’Italia permette di raggiungerla in sole 6 ore di navigazione dal porto di Brindisi, tuttavia, chi ama gli spostamenti più rapidi può raggiungere l’isola in aereo. L’aeroporto di Corfù si trova infatti a Kerkyra, la città più importante dell’isola. Quel che subito vi colpirà di Corfù sarà la ricca e florida vegetazione, pensate che solo su quest’isola vi sono più di 3.000.000 di alberi di ulivo, il che rende il territorio non solo suggestivo ma anche “profumato”; ebbene si, passeggiando lungo le strade di montagna verrete inebriati dal profumo deciso di questi alberi.
La fertilità e rigogliosità dell’isola è davvero palpabile, vi capiterà girando in auto di dovervi soffermare a guardare le enormi zucche gialle che sbucano dalla terra, così come potrete vedere nei giardini delle abitazioni enormi girasoli e pomodori grandi come quelli delle favole… e poi girando l’angolo sentirete ancora tanti altri profumi: il bergamotto, l’alloro… e spostandovi nei paesini, passando vicino ad un panificio verrete rapiti dall’odore di cannella, spezia usata tantissimo nella loro cucina.
Queste le sensazioni visive ed olfattive che riguardano di più la parte interna dell’isola, quella meno turistica e più rurale, e che vi consiglio caldamente di andare a visitare. Spostandovi dalla costa, vi imbatterete in paesini molto caratteristici, fatti di viuzze strette, piccole piazze, casette basse posizionate l’una vicina all’altra e piccoli bar di paese con gli immancabili vecchietti greci che giocano a carte seduti ai tavolini. E’ proprio in questi luoghi lontani dal caos dei bagnanti che avrete modo di assaporare l’autentica cultura greca e magari scambiare due chiacchiere con una vecchia signora vestita con gli abiti della tradizione: abito scuro, grembiule e fazzoletto in testa. Ma la bellezza di Corfù è data anche dalla sua incantevole costa, capace di regalare ai visitatori svariati paesaggi.
Durante il mio soggiorno sull’isola ho avuto modo di visitare più di 20 diverse spiagge, dalla sabbia agli scogli passando per ciottoli bianchi o colorati.
Ma nel dettaglio veniamo a descrivere le varie spiagge dell’isola. A nord-ovest trovate Sidari, la costa è tutta d’argilla, dunque il vento, il tempo ed il mare l’hanno pian piano erosa e fatto si che si creassero delle calette e delle grotte molto suggestive. Qui si trova infatti il romantico canal d’amour.
Nel centro nord dell’isola si trova la spiaggia di Roda, una lunga spiaggia di sabbia ideale per le famiglie.
A nord-est vi consigliamo di soffermarvi nella località di Kassiopi, il porticciolo ed il paesino sono davvero incantevoli. La piccola spiaggia di ciottoli bianchi di Kassiopi è davvero graziosa, il fondale è ricco di pesci e quindi sarà un piacere fare un bel bagno con la maschera.
Scendendo ad est dell’isola in direzione di Kerkyra si trovano le località di Agios Stefanos, Barbati, Dassia, Pyrgi, Ipsos, Komeno. E’ una zona molto turistica quindi troverete innumerevoli locali, alberghi e ristoranti ed anche la vita notturna è molto movimentata.
Kerkyra si trova ad est dell’isola, è la città più importante nonchè centro culturale ed economico. A kerkyra si respira un’aria quasi italiana, la lunga dominazione veneziana ha lasciato un segno nella città che si presenta infatti agli occhi dei turisti vestita d’occidente. Infatti i palazzi, le strade, gli archi, i campanili e le torri ricordano lo stile veneziano. Molto belle le chiese, ricchissime al loro interno: candelabri e lampadari ricchi di ornamenti in argento la fanno da padrone, le icone sacre sono tutte dipinte su tavole di legno ed hanno per lo più dei colori scuri: rosso, bronzo, oro, blu. Lungo la via Liston vi sono moltissimi caffè, la via costeggia un grande prato verde in cui si gioca a cricket. Nella città si trova anche un’importante fortezza visitabile a soli 4 euro, salendo fino in cima è possibile ammirare la città dall’alto.
A proposito di altezze, a Corfù vi sono 2 importanti altopiani dai quali si può ammirare l’intera isola e raggiungere con lo sguardo la Grecia terra ferma e l’Albania.
Ad ovest dell’isola vi sono incantevoli spiagge come quelle di Agios Gordis, Glyfada, Agios Ermmones, e Paleokastritza, quest’ultima è davvero bellissima. Dopo un po’ di strada e qualche scalino raggiungerete la spiaggia di Lemni, un piccolo fazzoletto di ciottoli bianche che unisce l’isola ad un isolotto, il fondale è davvero di una bellezza indescrivibile: conchiglie, paguri, stelle marine e una gran varietà di pesci dominano il fondale , quanto di più simile ad un paradiso terrestre.
A sud dell’isola vi segnalo il lago Krission e le dune di sabbia limitrofe. Molto bella e suggestiva la Chiesetta bianca che si trova vicino Kerkyra e l’isola del Topo.
Altro tema fondamentale della vacanza in Grecia è il cibo. Le taverne sono situate ad ogni angolo di strada, lasciatevi quindi tentare dai piatti tipici del luogo, una vera esplosione di gusto e sapore. I piatti della tradizione sono quasi tutti a base di carne come la mussaka ed il soffrito , il pesce è anch’esso ottimo e proprio perchè freschissimo viene cucinato alla griglia, buonissime anche le salsine di accompagnamento ai piatti come lo tzatzichi ed infine non potete non provare l’insalata greca fatta con : peperoni, cipolla, lattuga, olive, feta e cetriolo, il cibo da strada per antonomasia è il giros, una sorta di kebab ed è davvero una tentazione per il palato, i dolci invece sono quasi tutti a base di cannella, sesamo o miele.
Andando in Grecia non potrete fare a meno di sorseggiare un buon bicchierino di Ouzo, il liquore tipico a base di anice.
Per quanto concerne lo shopping a Kerkyra troverete in primo luogo l’artigianato locale e quindi: oggetti ottenuti dalla lavorazione del legno d’ulivo, prodotti cosmetici all’olio di oliva, gioielli in argento, e lenzuola lavorate a mano.

1 Commento

  1. HeadMinistrator 4 Ottobre, 2010 Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.