USA – Manuale di sopravvivenza

Se avete in programma un viaggio on the road lungo le infinite e sperdute strade americane, bisogna prima di partire prepararsi un piano e avere qualche piccola ma utile informazione, una sorta di manuale di sopravvivenza che potrebbe sempre tornare utile. Innanzitutto considerate di fermarvi a dormire nelle piccole città: spesso offrono il meglio per alloggiare in modo confortevole ed economico. Quindi anche se una catena nazionale e’ a portata di mano, esplorate prima le piccole strutture gestite in prima persona dai proprietari e vi assicuro: avrete sorprese entusiasmanti e la possibilità di fare lunghe chiacchierate coi locali.

Naturalmente lo stesso criterio lo consiglio per i ristoranti, guai scegliere quelli eccessivamente turistici! Fate attenzione però. Spesso nei piccoli paesi i bar e i ristoranti a vederli da fuori sembrano chiusi a prima vista, in realtà possono rivelarsi piuttosto accoglienti, interessanti e folkloristici, una volta all’interno. Se posso, vorrei darvi un consiglio: controllate quante auto o moto di locali ci sono nel parcheggio e capirete subito che tipo di clientela li frequenta. Va da se poi che un perfetto viaggiatore on the road non chiede mai il menù o piatti italiani. La migliore soluzione è quella di chiedere qual’è il piatto del giorno e scambiare, con l’occasione, due chiacchiere con la cameriera di turno.

Una cosa a cui prestare davvero molta attenzione negli USA è la guida e la manutenzione dell’auto. Attenzione ai limiti di velocità, specialmente attraversando i piccoli paesi: lo sceriffo di zona si nasconde davvero dietro ai cespugli o ai grandi cartelloni pubblicitari come nei film!! E’ inoltre molto importante avere sempre una buona riserva di carburante nel serbatoio, almeno metà livello: spesso le pompe di benzina lontane dalle Interstate, soprattutto la domenica, sono chiuse o addirittura abbandonate. Inoltre, se le miglia che intendete percorrere sono tante, fate controllare spesso il livello dell’olio e lo stato delle gomme.

Sembra un consiglio stupido, l’ultimo che sto per darvi, ma fidatevi non lo è: affrontate il viaggio muniti di carte di credito, oltre ad assicurarvi una buona riserva di denaro in caso di necessità. Innanzitutto le carte di credito sono indispensabili per noleggiare l’auto e fare prenotazioni nei motel. Inoltre negli USA, una buona carta di credito dimostra che avete “credito”. Nella mentalità americana i vostri documenti d’identità o il passaporto non hanno molta importanza, non gli interessa chi siete, ma se siete in grado di pagare per il servizio che vi forniscono e la carta di credito per loro è una garanzia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.