Un week end a Lecce

Il tempo delle vacanze estive ti sembra troppo lontano? Se questa sensazione prende piede è ora di organizzare un nuovo week end di svago. Dove orienteresti la tua bussola? Quale città, più di ogni altra, solletica la tua curiosità? Molti amici ti hanno menzionato Lecce, il suo barocco, le sue pietanze gustose, il clima ed il mare. Lecce, capoluogo della Penisola Salentina, dista pochissimo da località di mare di forte richiamo turistico, quali Torre dell’Orso, Roca Vecchia, e poco più distanti Otranto, Castro, Santa Cesarea Terme.

Queste località sono collocate sul versante adriatico, poi c’è il lato ionico meno frastagliato e più sabbioso. La città di Lecce ed il suo centro storico sono una piacevole scoperta, dalle chiese a palazzi e balconi lavorati in pietra leccese, lo stile è inconfondibile: il barocco.

Il tragitto per scoprire Lecce può essere più o meno questo. L’accesso al centro storico può avvenire da una delle due porte, Porta Napoli e Porta S. Biagio. Nel caso della prima, Porta Napoli, procedi a destra lungo una strada che conduce a Piazza Duomo, incantevole, di là prosegui lungo via Trinchese tra negozi, bar, librerie, chiese come quella di Sant’Irene. Piazza Sant’Oronzo è la tappa successiva, dove alcuni artisti di strada intrattengono la folla, in molti siedono a Bar Alvino a consumare un caffè o prodotti locali quali il rustico o il pasticciotto per i più golosi. Di fronte alla piazza c’è l’anfiteatro romano dove, sotto Natale, viene allestito il Presepe. A questo punto puoi proseguire lungo Via Trinchese per approdare a piazza Mazzini o scegliere di percorrere Via dei Templari per vedere la bellissima basilica di Santa Croce, lungo la stessa strada vi sono numerose vinerie ed enoteche, tra le più belle Il banco e Mamma Elvira. Nelle strade che si diramano da piazza Santa Chiara sono presenti altri locali: Coffee and cigarettes, Caffè letterario, Cagliostro, Doppio Zero, Road 66 (proseguendo lungo quella strada raggiungi un’altra porta d’accesso alla città, Porta San Biagio).

Per alloggiare a Lecce ti è stato fatto il nome di una dimora di charme, a dire di molti, bellissima: Palazzo dei Dondoli.
Sin dall’entrata noterai la “forza” della componente sensoriale: l’odore inebriante delle piante aromatiche, i comodi divanetti dove abbandonarsi al relax, la dimensione un po’ retrò, a tratti sospesa nel tempo. La multisensorialità continua a giocare un ruolo di primo piano anche nella sala colazione: le torte sono appena sfornate, l’aroma del caffè è sparso nell’aria, i pasticciotti sono pronti per l’assaggio.

Palazzo dei Dondoli offre ai suoi ospiti camere Classic e Suite e due appartamenti Deluxe. Ogni camera ha un elemento distintivo: la pietra leccese nelle camere classic; la vasca idromassaggio e la veranda con vista sui giardini di Villa Reale nelle suite; il balcone nei Deluxe Apartment.

Il cliente potrà dichiararsi “coccolato” a partire dall’abbondante colazione. Le segnalazioni dei migliori ristoranti in loco saranno molto utili per sapere dove orientarsi per mangiare bene, c’è il parcheggio libero, la convenzione con la migliore spa della città e il servizio transfer da/per gli aeroporti e stazioni di Brindisi e Bari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.