Umbria: tra acque e benessere

Umbria: tra acque e benessere

Con la primavera iniziano i primi week end rigenerativi dopo il lungo e triste inverno. L’Umbria è una terra ricchissima di acque che sgorgano da fonti spesso celebrate sin dall’antichità, sorgenti di acque purissime da bere, acque termali con moderni centri benessere… insomma, potrebbe essere il luogo ideale per chi vuole rigenerare un pochino sia il corpo che la mente, il tutto all’insegna del relax e al di fuori dei “soliti noti”.

Prima tappa nella depurazione del nostro organismo, già nella quotidianità, è proprio l’acqua, quella da bere (possibilmente i soliti 2lt al giorno) e qui in Umbria sono addirittura 17 le sorgenti di acque minerali, utilizzate ai fini dell’imbottigliamento, per la bellezza di 21 celebri marche commercializzate in tutto il mondo.

E poi ci sono le Terme, che in Umbria hanno tradizioni secolari. Il più rinomato è sicuramente il centro termale di Fontecchio, situato a poca distanza da Città di Castello e noto fin dall’età romana, tanto da essere decantato da Plinio il Giovane, che ci portava addirittura la moglie. E’ situato in una bellissima zona immersa tra le colline della Val Tiberina e le sue sorgenti di acqua bicarbonato alcalina sulfurea, sgorgano alla temperatura di 15°. Qui si possono fare fanghi, bagni termali, cure idropiniche, cure vascolari, inalazioni e aerosol, mentre nella Spa e nel Centro benessere, tutto ciò che riguarda la salute psico-fisica con le piscine termali, vasche idromassaggio e kneipp, percorsi vascolari, sauna, bagno turco, docce emozionali, palestra, trattamenti benessere e massoterapia, area relax con cromoterapia e aromaterapia.

A Spello invece ci sono le Terme Francescane, sorgenti di acque solforose dalle innumerevoli proprietà che sgorgano in un rigoglioso parco, all’interno del quale è presente anche un bellissimo lago, a completare il colpo d’occhio,  al centro del quale c’è un isolotto su cui troverete il ristorante. Ci sono diverse piscine termali con differenti temperature che vanno dai 30 ai 37°C. Tra i vari trattamenti praticati: la balneoterapia, inalazioni, fangoterapia, idromassaggi, percorsi vascolari… oltre ad avere naturalmente aree relax, sauna, bagno turco, idromassaggi, docce termali e grotta dei fanghi. Insomma, un luogo ideale dove trascorrere momenti di assoluta tranquillità e a contatto con la natura.

Da segnalare anche le Terme di Ramici, situate nel territorio di Lugnano in Taverina, nei pressi del Tevere, con le sue benefiche acque sulfuree-salse solfato alcalino-terrose. Qui si può godere anche di un panorama particolarmente suggestivo che spazia sulla campagna circostante, i calanchi argillosi e sulle colline della Valle del Tevere, ricoperte di vigneti e oliveti. Le acque delle Terme di Ramici, hanno un effetto tonificante e rigenerante.

Infine l’acqua Termale di Parrano, bicarbonato carbonica alcalino terrosa ipotermale. Presso il centro termale, troviamo il Tepidarum, il Calidarum ed il Frigidarum, oltre a piscine esterne ed interne, da cui si gode di una splendida vista sulla valle e sopra i tetti del borgo. Tra un bagno e l’altro, è bello poi essere coccolati con particolari massaggi Ayurvedici, fanghi e Shiatsu, per arrivare ai particolarissimi bagni al vino, alle cure all’olio e al fieno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.