Tour fai da te di due settimane in Giappone

Tour fai da te di due settimane in Giappone

Il Giappone è il luogo ideale in cui organizzare un tour confezionato sulle proprie passioni e sugli interessi individuali. Viaggiare in Giappone è meno difficile di quanto l’ostacolo linguistico porti a pensare, grazie a un organizzatissima rete di informazioni turistiche, presente con uffici di informazioni in ogni stazione ferroviaria o punto di interesse, e alla sua capillare rete di ferrovie statali e private, che coprono quasi per intero il territorio e che sono caratterizzate da alta efficienza e affidabilità. Girare il Giappone per uno straniero ben organizzato è semplice come bere un bicchier d’acqua, e ve lo dimostreremo con una nostra idea di primo tour in Giappone. Come prima cosa date uno sguardo alle offerte per i voli economici ed acquistare il vostro biglietto aereo.

Primi giorni in Giappone: arrivo a Tokyo con 3 notti nella capitale e visita della città.

L’arrivo all’aeroporto di Narita vi darà subito da fare: veloce controllo doganale con rilascio del visto di ingresso, ritiro bagagli e avvio verso la stazione dei treni (direttamente in aeroporto). Nella zona della stazione potrete cambiare il vostro voucher per ottenere il Japan Rail Pass, che avrete acquistato in Italia per poter girare liberamente con i treni JR in tutto il Giappone. Ritirando il pass potrete subito prenotare il vostro posto sul Narita Express per raggiungere la zona della capitale in cui si trova la vostra sistemazione. Consigliamo Shinagawa o Tokyo (stazione di Tokyo), comode poi anche per il proseguimento del viaggio. Il primo giorno non strafate, avrete un bel pò di fuso addosso: lasciate i bagagli e andate a Harajuku, godetevi la tranquillità del Santuario Meiji, passeggiate verso Shibuya e andate a cena al piano alto di uno dei suoi centri commerciali. Rientrate presto in stanza e solo allora (!) dormite.

Il secondo giorno andate a Ueno, visitate il suo bel parco con laghetto, dove potrete noleggiare una barca o un pedalò a forma di cigno, poi visitate il vicino Museo Nazionale di Tokyo. All’uscita pranzate nella vicina Ameyokocho, una via di negozi di fronte alla stazione di Ueno, oppure spostatevi verso Asakusa. Qui visitate il tempio Sensoji, preceduto dalla coloratissima via di negozi Nakamisedori. Il quartiere ospita anche un antico parco di divertimenti, Hanayashiki, e la zona è ricca di negozietti dallo stile d’altri tempi. Da lì potrete dirigervi verso la nuova torre SkyTree, da cui godere di un panorama mozzafiato sulla città. Se potete permettervelo cenate nell’esclusivo Sky Restaurant 634 (musashi), altrimenti andate a Ikebukuro e godete di un panorama comunque spettacolare da uno dei ristoranti dei suoi altissimi centri commerciali.

Il terzo giorno prendete un treno per Kamakura, città a sud di Tokyo famosa per il suo Grande Buddha di bronzo. Visitate la statua e poi perdetevi nelle vie cittadine, ricche di storia e di movimento, oppure proseguite verso l’isola di Enoshima. Rientrando verso Tokyo fermatevi a Yokohama e godete del suo bellissimo panorama marino, oppure visitate il suo antico e caratteristico quartiere cinese.

Il quarto giorno prenderete il vostro primo treno proiettile (shinkansen), ma non prima di aver visitato i giardini del Palazzo Imperiale. La stazione di Tokyo è lì vicino, quindi potrete lasciare i vostri bagagli in stazione oppure nel vostro albergo, se più comodo. Prossima destinazione: Kyoto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.