Parigi vista dal Batobus

Parigi vista dal Batobus

Avete mai pensato di visitare Parigi spostandovi solo ed esclusivamente via fiume? E’ una alternativa che raccomando vivamente in sostituzione del normale bus o metropolitana. Il servizio del “batobus” è attivo da aprile a ottobre e fa scalo in otto banchine in prossimità di altrettanti punti di interesse. Ecco quali sono.

Port de la Bourdonnais – Ci troviamo a pochi passi dalla Tour Eiffel, fiore all’occhiello e simbolo della città di Parigi. Dopo essere saliti e aver goduto del bellissimo panorama, da qui ci si può muovere verso il vicino Champ-de-Mars, ex piazza d’armi della scuola militare, ora un enorme parco, e i Giardini Trocadero, un’area monumentale con la bellezza di diecimila metri quadrati di verde.

Port de Solférino – E’ la fermata del Museo d’Orsay. Ricavato dalla ristrutturazione di una vecchia stazione ferroviaria, il museo è visitato ogni giorno da migliaia di turisti per la sua incomparabile collezione di arte impressionista. Tutto attorno, un bellissimo quartiere dove è possibile vedere quelli che forse sono i più bei palazzi di Parigi e che oggi ospitano quasi esclusivamente ministeri e ambasciate. Non lontani poi, gli splendidi giardini des Tuileries che, ai tempi di Caterina de’ Medici, erano i più belli e grandi di Parigi. Ora sono comunque i più antichi della città.

Quai Malaquais – Scendendo a questa fermata, vi troverete nel bellissimo quartiere degli antiquari e delle birrerie, dell’Accademia di Francia e la Scuola di Belle Arti. E’ raccomandata una visita alla chiesa di Saint Germain des Prés, la più antica di Parigi.

Quai Montebello – Qui ci troviamo nel cuore di Parigi, a pochi passi da l’Ile de la Cité con i suoi gioielli, assolutamente da visitare: la spettacolare Notre-Dame, la Sainte-Chapelle e il palazzo di Giustizia.

Quai Saint-Bernard – Se avete deciso di non saltare nemmeno una fermata, questa è allora l’occasione giusta per visitare i rigogliosi alberi custoditi nel Jardin des Plantes, il principale orto botanico di Francia e uno dei sette dipartimenti del Museo Nazionale di storia naturale.

Quai de l’Hôtel de Ville – Marais, Saint-Paul, Saint-Gervais… i quartieri di questa zona sono quelli in cui è ancora possibile trovare le vecchie case parigine lungo “vecchie” strade acciottolate. Ci sono però anche diverse boutique alla moda, vivaci bar e il quartiere ebraico.

Quai du Louvre – La fermata di chi non può cedere alla tentazione delle collezioni del Louvre, uno dei più celebri e affascinanti musei al mondo, dove è possibile vedere, tra le tantissime esposizioni, i suoi classici: la Gioconda e la Venere di Milo.

Port des Champs Elysées – Se la vostra visita è all’insegna dello shopping e dell’alta cucina, allora è qui che dovete scendere. Troverete infatti molti rinomati ristoranti e lussuosi show room con le firme dei più celebri stilisti. Nei dintorni meritano una visita anche l’Eliseo, la magnifica residenza del Capo dello Stato e l’Arco di Trionfo, che si trova proprio all’inizio del viale dei Champs Elysée, al centro della Place de l’Etoile.

Che decidiate di fare una visita di Pargi in estate o in inverno, farlo spostandosi lungo la Senna riuscirà a sedurre chiunque, anche i meno romantici. Garantito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.