Parigi in tre giorni

Parigi in tre giorni

Se vi chiedessero qual è la città dell’amore, cosa rispondereste? Senza dubbio, Parigi. Ebbene sì, è proprio lei: la capitale francese da sempre ricopre il ruolo di città più romantica al mondo. Molti sono gli innamorati che ogni anno giungono nella città parigina per baciarsi e giurarsi amore eterno sotto le migliaia di luci della Tour Eiffel. Niente di più romantico e sdolcinato.

E’ opportuno sapere che chiunque volesse fare un’esperienza del genere, può farla tranquillamente: sì perchè anche in soli tre giorni potrete visitare quanto di più bello e interessante ci sia nella città di Parigi e portarvi a casa un bel ricordo, oltre ad un viaggio indimenticabile.
Inoltre, oggi costa davvero poco raggiungere la capitale francese, soprattutto con i numerosi voli low cost presenti sul mercato.
E allora che aspettate?

Ecco un itinerario di tre giorni a Parigi:

  • 1° giorno: appena arrivati a Parigi, ogni turista è subito preso dal desiderio di salire in cima alla Tour Eiffel. Il consiglio è quello di visitarla e godere del magnifico panorama di sera: a partire dalle 21 la Tour Eiffel si illumina con luci meravigliose che brillano per circa 5 minuti ogni ora esatta (alle 22, alle 23 e a mezzanotte). Il costo del biglietto varia a seconda di dove vorrete salire: più sarete in alto, più sarà salato il biglietto. Ma ne vale la pena. Prima di visitare la Torre, potreste tranquillamente godere del bellissimo parco ai piedi della Torre, dei giardini Trocadero dove troverete anche un acquario speciale (da vedere) e poi una bellissima passeggiata sulla Senna, a piedi o a bordo del bateau mouche. Niente di più romantico. Perdetevi magari nei vicoletti della vera Parigi per assaporare l’aria parigina fatta di piccoli ristorantini, luci soffuse e tanta musica di altri tempi;
  • 2° giorno: può essere dedicato ad altri punti importanti della città. Partite dall’Arc de Triomphe da cui partono ben 12 strade (attraversare è davvero complicato) e passeggiate lungo tutti gli Champs Elysees. Questa è la via principale di Parigi, ricca di tantissimi negozi importanti con marchi come Dior, Louis Vuitton, Versace, Armani, e di altrettanti hotel a 5 stelle. Proprio alla fine di questa via troverete la piramide del Louvre: si tratta di uno dei musei più visitati al mondo e che ospita al suo interno la Gioconda di Leonardo da Vinci, oltre ad altre bellissime opere dell’arte italiana e non solo. Da qui potrete anche proseguire lungo la Senna per arrivare alla famosa Cattedrale di Notre Dame nella cui zona avrete modo di visitare moltissimi negozi di souvenirs;
  • 3° giorno: dopo la seconda faticosa giornata, rilassatevi a Montmartre. Un tempo questo era il quartiere degli artisti: tra i suoi vicoli vi era la possibilità di incontrare famosi pittori, musicisti e scrittori. oggi è ancora possibile imbattersi in una sorta di mercato in cui gli artisti di oggi mettono in mostra e vendono le proprie opere, a prezzi anche piuttosto alti. Ma la vera bellezza di questo quartiere è la totale atmosfera parigina che si respira, fatta di bistrot, fiori, musiche e tanta natura. Nelle vicinanze del quartiere di Montmartre potrete visitare inoltre anche il famoso Moulin Rouge e la maestosa chiesa del Sacre Coeur alla quale si accede tramite una funicolare e da cui potrete ammirare la bellissima città di Parigi.

Se vi resta ancora del tempo, a queste attrazioni potreste aggiungere anche la visita alla Reggia di Versailles, famosa residenza del Re Sole, o magari un’intera giornata a Disneyland Paris per immergersi totalmente nell’atmosfera tipica delle fiabe di Walt Disney. Per chi amasse l’arte, invece, è utile sapere che Parigi è piena di altri musei  (il Centro Pompidou, il Museo d’Orsay e il Museo Picasso di Parigi) dove potrete ammirare da vicino altre opere della pittura non solo francese, ma di tutto il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.