Malesia, in equilibrio tra progresso e natura incontaminata

Malesia, in equilibrio tra progresso e natura incontaminata

E’ probabilmente uno dei luoghi più occidentali dell’Asia e negli ultimi anni il suo fascino, ricco di contraddizioni, ha spinto un numero sempre maggiore di turisti a muoversi verso Est per visitare le sue splendide terre. Stiamo parlando della Malesia, un Paese ricco di località davvero magnifiche, sempre illuminate a festa con luci e colori, separate da lunghe e sconfinate distese di palme da olio. Il contrasto tra città e periferie, spesso, è netto, ma la genuinità della popolazione locale è in grado di colmare questo gap, unendo il Paese nella sua anima più profonda. Da Kuala Lumpur al Borneo, la Malesia vive su un equilibrio perfetto, dove natura incontaminata e modernità vanno a braccetto, in un quadro dalle mille sfaccettature, tutto da scoprire.

Diario di viaggio: cosa visitare in Malesia

Chi sceglie la Malesia come meta delle proprie vacanze deve necessariamente portare con sé tanta voglia di avventura. Per apprezzare al meglio il territorio, infatti, non ci si può fermare ad ammirare le città luccicanti che popolano il Paese, ma bisogna spingersi un po’ in là, entrando nel cuore di una nazione che nasconde segretamente scorci magnifici. E’ così che per visitare Georgetown, la seconda città della Malesia in ordine di importanza dopo la Capitale Kuala Lumpur, ed apprezzare al massimo il suo fascino coloniale bisognerà attendere le luci del tramonto: la multietnicità della città, infatti, inizia a brulicare proprio nelle ore serali, moltiplicando il numero di luoghi di interesse da visitare. Spostarsi, quindi, alla volta della Capitale è un obbligo. Lo skyline della città non ha nulla a che invidiare alle psichedeliche town statunitensi, tra grattacieli ed edifici mozzafiato, simbolo di un benessere fortemente ostentato. Le Petronas Tower rappresentano però solo una parte dell’anima di Kuala Lumpur, nota anche per i templi induisti, permeati da un’aurea di pace e serenità: entrambi i luoghi meritano una visita, prima di spostarsi alla volta del mare cristallino e delle spiagge bianchissime del Borneo.

Sole, mare e natura incontaminata: l’altra faccia della Malesia

Scoprire la Malesia significa anche godere dei meravigliosi scorci naturali che il Paese offre. E’ così che il parco marino di Tun Sarakan non può certo mancare tra le tappe del proprio viaggio. Con maschera, boccaglio e pinne sarà spettacolare apprezzare la tavolozza di colori del fondale di Semporna, una delle località più affascinanti del Borneo malese. Avvistare tartarughe e pesci pagliaccio è davvero all’ordine del giorno, e permetterà di iniziare a familiarizzare con le numerose specie animali che popolano l’isola. Lasciate le spiagge, infatti, è il momento di spostarsi verso le rive del fiume Kinabatangan: un’area incontaminata, dove poter entrare in contatto con la natura in modo spettacolare, sempre in totale sicurezza. Durante una romantica crociera al tramonto, potranno fare capolino nel vostro tragitto intere famiglie di scimmie nasica e oranghi, o ancora elefanti e coccodrilli, che saluteranno il vostro passaggio tra stupore e curiosità. Non resta, quindi, che prenotare il primo volo per la Malesia e lasciare esplodere la propria voglia di scoperta alla volta di un Paese davvero magnifico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *