La California della Route 66

La California è uno stato relativamente giovane. Dal 1848, la febbre dell’oro fece impazzire la popolazione degli USA, provocando una massiccia immigrazione verso questo stato. La bellezza, la fertilità del territorio e il clima temperato, trattennero i cercatori d’oro anche dopo l’esaurimento delle miniere, trasformandolo nello stato più multietnico, caotico e culturalmente vario degli States. Terra di terremoti, spiagge sterminate, vip e serial killer, la California esprime in sè molte contraddizioni. La mia intenzione è quella di farvela conoscere attraverso un breve, brevissimo tratto della Route 66, la famosissima strada costruita negli anni ’20 per collegare Chicago e Los Angeles.

Partiamo dalla città degli angeli, Los Angeles, appunto. E’ la più grande città della California e la seconda di tutti gli Stati Uniti d’America. Un vero e proprio mito, più che una città. Qui ritroviamo un mix di razze, culture e religioni. Si passa da zone ad alto rischio di criminalità, alla possibilità di trovarsi a bere un caffé o a fare shopping gomito a gomito con una star di Hollywood. Qui ci vorrebbe almeno una settimana, solo per visitare ogni singolo quartiere della città. Downtown con l’immancabile e coloratissima Chinatown; Hollywood, culla dell’industria cinematografica con la sua Hollywood Walk Of Fame; la lussuosa Beverly Hills con Rodeo Drive e i suoi scintillanti negozi; le splendide spiaggie di Santa Monica, Santa Barbara, Venice, Malibu; San Fernando Valley dove non si può non fare una sosta agli Universal Studios e infine Anaheim, dove si può ritornare bambini a Disneyland.

Proseguiamo quindi verso San Bernardino. Nota come “the friendly city”, qui si può trovare ogni genere di attrazione per il divertimento e il benessere dei turisti. A pochi minuti di macchina dalla costa, dal deserto e dalle montagne, soddisfa ogni gusto in fatto di panorami. Naturalmente il mio consiglio è quello di visitare il Route66 Museum e, se capitate nel mese di settembre, è possibile che incappiate nel “Route66 Rendez-Vous”, una quattro giorni di celebrazioni tutte dedicate alla strada madre.

Il nostro mini tour, prosegue verso Barstow, dove anche qui troverete un Route 66 Mother Road Museum, ospitato all’interno della Desert House, la casa del deserto.

Nei pressi, prima di ritornare a Los Angeles e uscendo un po’ dalla nostra Route 66, merita una visita a Calico Ghost Town, una città mineraria ormai completamente abbandonata e dove si possono ammirare diversi edifici tipici come il saloon, l’ufficio dello sceriffo, quello dei pompieri e la vecchia miniera. Un paesaggio davvero particolare che ci riporta un po’ in un ambiente stile western.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.