Dormire in una grotta tra i sassi di Matera

Dormire in una grotta tra i sassi di Matera

Matera è una città della Basilicata famosa in tutto il mondo per i suoi meravigliosi Sassi. Non a caso è nota anche con il nome di “Città dei Sassi”. Scavati e costruiti a ridosso della Gravina di Matera, una profonda gola che suddivide il territorio in due parti esatte, i Sassi, costituiscono il cuore antico della città di Matera. Le grotte ricavate all’interno dei Sassi hanno una storia millenaria. Anticamente avevano una funzione difensiva, grazie a quest’ultimi, infatti, la città poteva proteggersi dagli improvvisi attacchi nemici. Sino al 1952 la popolazione viveva nei Sassi, ma le condizioni erano così insalubri che Matera venne considerata la “vergogna” d’Italia.

Grazie all’opera di sensibilizzazione avviata da personalità di spicco in ambito culturale si avviarono delle bonifiche dell’area e vennero costruite delle abitazioni per ospitare i 15 mila abitanti del Sassi. Lo spostamento fu molto doloroso ma basta leggere le pagine del libro “Cristo su è fermato ad Eboli” di Carlo Levi per capire quanto fosse necessario. Oggi i Sassi, sono il fiore all’occhiello della Città. Nel 1993 l’UNESCO ha iscritto il sito nella lista dei patrimoni per l’umanità. La motivazione è che i sassi sono un ecosistema in cui tutti gli elementi della natura sono utilizzati in maniera sinergica.

Nonostante i Sassi siano famosissimi in tutto il mondo, non sono l’unica attrattiva di questa bella città lucana. Matera, infatti, conta ben diciassette architetture religiose, tra cui una cattedrale in stile romanico pugliese, dodici chiese, un convento e due santuari. Oltre alle architetture religiose rivestono una notevole importanza anche quelle civili. Vale la pena ricordare il Castello Tramontano, la Fontana Ferdinandea e i palazzi antichi.

L’intervento dell’uomo nel corso dei secoli ha reso ancora più caratteristica la struttura particolare dell’area che si sviluppa intorno alla città di Matera, ma anche la natura ha fatto la sua parte. Nella città di Matera, infatti, si possono visitare ben tre aree naturali: il Parco della Murgia Materana, la Riserva regionale di San Giuliano e, infine, il Colle dei Timmari. Oltre a questi vi sono diversi parchi cittadini dalle discrete dimensioni.

La Città di Matera è stata scelta come capitale europea della Cultura per il 2019 e questo è il momento migliore per organizzare una bella vacanza o un intenso fine settimana in questo posto fantastico. Se siete alla ricerca di un’esperienza diversa e amate la natura potete anche dormire all’interno di una grotta.

Detto così: “dormire in una grotta”, potrebbe sembrare qualcosa di spaventoso, ma in realtà non lo è affatto. Questo perché le grotte di Matera, grazie a numerosi lavori di bonifica e di recupero, sono diventate delle vere e proprie strutture ricettive che offrono ai propri clienti tutti gli agi e i comfort che normalmente si trovano solo all’interno di strutture a 4 stelle. Le grotte sono state trasformate in case o stanze, arredate finemente in stile country o shabby chic, dove trascorrere delle notti romantiche.

Dormire in una grotta, è la soluzione ideale per tutte quelle coppie che vogliono trascorrere qualche momento romantico in un posto insolito, insieme alla propria metà. Letti a baldacchino, mobili in stile romantico e il calore delle pietre millenarie  coccolano gli ospiti, per un’esperienza unica e a dir poco indimenticabile. Se tutto questo non dovesse bastare, non molto lontano dalle grotte sono presenti numerose attività ristorative, dove poter gustare le specialità tipiche della cucina lucana.

Se avete intenzione di fare una vacanza questa può essere un’occasione da cogliere al volo. Il weekend di Pasqua non è molto lontano, affrettatevi a prenotare, prima che i posti non siano più disponibili. Buon viaggio e a presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.