Alla scoperta della Francia: la Provenza

Immaginate il profumo delle spezie e gli sterminati campi di lavanda accarezzati dal Mistral (il vento del nord) su cui svettano maestosi castelli e ancora il mare, le ridenti cittadine, il gaio folklore, la vita mondana: questa è la Provenza. Se fosse la meta delle vostre prossime vacanze, ecco alcune tappe che non dovreste perdervi.

Nizza:
Se siete amanti dell’arte non potete trascurare una visita al Musée Matisse situato all’interno di Villa Arena, dove si trovano i capolavori del celebre pittore.
O Ancora il Musée d’Art Contemporain dove poter ammirare le opere artisti neorealisti e di Pop-Art.
Sempre in tema di musei è imperdibile il Musee des Train Miniatures ovvero il museo dei treni in miniatura. Un’interessante percorso seguito da una guida fra tanti modelli miniaturizzati di locomotive.
Il Museo paleontologico di Terra Amata per chi ama la storia, all’interno si ammiri la perfetta ricostruzione di un habitat preistorico: in particolare un accampamento di cacciatori di elefanti a Nizza 400 000 anni fa.
Per quanto riguarda gli edifici religiosi fra i più belli annoveriamo la Cathédrale Orthodoxe Russe St-Nicolas (XIX e il XX) di cui ricordiamo gli splendidi mosaici.
Infine una meta ideale per tutte le famiglie è lo Zoo Parc in cui si possono vedere oltre 300 specie animali.

Avignone:
Il famosissimo Palais de Papes che fu sede del trasferimento papale da Roma, all’interno ammiriamo le opere d’arte e lo sfarzoso arredamento dell’epoca.
Per chi desidera conoscere più a fondo la Provenza, ad Avignone troverà il museo Lapidaire che è dedicato proprio alla storia di questa terra.
Fra gli edifici religiosi è da visitare Notre Dame des Domes edificata nel XII secolo.
La meta ideale per tutta la famiglia è il Parco Botanico che si specchia sul Rodano. All’interno oltre alle tante specie di piante vi si trovano statue, fontane, laghetti e giochi per bambini.

Arles:
L’anfiteatro in cui combattevano i gladiatori risalente al I sec. che nel medioevo passò da fortezza a vera e propria città
Un’altra tappa culturalmente affascinante sono Le Terme di Costantino (IV secolo d.C.) che solo recenti scavi hanno scoperto.

Marsiglia:
Molto interessante da visitare è Le Palais du Pharo, una costruzione edificata nel 1858 e voluta da Napoleone III
Il famoso castello Château Borély, edificato fra il 1767 e il 1778, è oggi sede d’importanti esposizioni artistiche.
Rimanendo in tema di castelli è imperdibile quello voluto da Francesco I°, il Castello d’If, che fu anche il set cinematografico de il Conte di Montecristo di Dumas.
Se invece preferite trascorrere la vostra vacanza a contatto con la natura l’ideale è il Campeggio Les Mouettes, una splendida spiaggia incorniciata da una rigogliosa vegetazione. Nel circondario si trovano diversi ristoranti e nella stagione estiva è possibile usufruire di attività gratuite.

Saint-Tropez:
Il cuore della vita mondana ma anche della cultura, uno dei più bei musei artistici è il Museo dell’Annonciade. All’interno ammiriamo le opere di illustri pittori come: Matisse, Braque, Bonnard.

Se la vostra idea è invece quella del divertimento la meta ideale il Parc aquatique de Frejus, il parco acquatico pieno di giochi per ragazzi e bambini e in cui gli adulti possono godere di una giornata di relax.

Montecarlo:
è famosa soprattutto per il Casinò, che esiste dal 1863, ed è la meta di tutti coloro che tentano la fortuna.
Ma Montecarlo ha anche molto altro da offrire, due tappe imperdibili sono: il Museo Oceanografico in cui ammiriamo tutto lo spettacolo che la natura ci offre fra flora e fauna, molto particolari ed affascinanti sono gli scheletri delle balene. Ed infine la Cattedrale in stile romanico-bizantino con le tombe dei Grimaldi.

Dal punto di vista gastronomico la Provenza offre una vastità di sapori e piatti prelibati fra cui:
Bouillabaisse: una zuppa di pesce originaria di Marsiglia.
Pissaladière: una deliziosa torta salata a base di cipolle, olive e acciughe, si gusta fredda.
La Socca: una focaccia a base di farina di ceci, cotta in maniera tradizionale su una piastra di rame in un forno a legna.
La Torta di erbette che si compone di due strati di pasta farcita di un composto di erbette, pinoli e uva sultanina.

Prenota un Hotel in Provenza alla tariffa più vantaggiosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.