Alla scoperta dell’isola di Vulcano

Alla scoperta dell'isola di Vulcano

L’Isola di Vulcano, considerata dagli antichi Greci la fucina del Dio del fuoco Efesto, grazie al suo patrimonio geologico e naturalistico è una delle mete più amate dai turisti di tutto il mondo ed offre una vacanza variegata: mare, natura e cure termali. L’isola di Vulcano, che appartiene all’arcipelago delle isole Eolie nella provincia di Messina, è uno dei luoghi più suggestivi e affascinanti dell’intera Sicilia.

Sospesa tra mito, natura prorompente e fondali marini di rara bellezza, l’isola è il luogo ideale per trascorrere una vacanza intensa e mai monotona. I turisti, infatti, oltre a godersi il sole e il mare delle belle spiagge di sabbia nera (la spiaggia delle Sabbie Nere, quella dell’Asino e di Cannitello) potranno avventurarsi sul Gran Cratere dell’isola, da cui si gode di una vista mozzafiato o potranno visitare la straordinaria Valle dei Mostri, caratterizzata da formazioni laviche che hanno assunto negli anni, a causa del’erosione, forme simili a figure grottesche e spaventose. Da non dimenticare poi che è possibile effettuare anche le cure termali con i fanghi dell’isola: la famosa “Pozza” a cielo aperto è, infatti, costantemente alimentata da emissioni sulferee che sono un vero e proprio toccasana per le patologie articolari, aeree e dermatologiche. Gli amanti del mare, d’altra parte, avranno la possibilità di noleggiare un’imbarcazione ed effettuare il giro dell’isola: le tappe obbligate sono la grotta del cavallo e la splendida piscina naturale di Venere, i cui colori cangianti sono in grado di regalare sensazioni visive davvero uniche. Assolutamente consigliato, inoltre, il sea watching per andare alla scoperta degli incantevoli panorami sottomarini dell’isola.

L’arrivo sull’isola

Sia dalla vicina città costiera di Milazzo che da Napoli partono aliscafi, traghetti e navi veloci che consentono di raggiungere Vulcano. Appena si sbarca sull’isola presso il porto di Ponente l’olfatto e la vista saranno i sensi più colpiti dall’impatto con questo luogo straordinario: dinanzi agli occhi si parerà, infatti, una pittoresca montagna gialla e le narici saranno invase dall’odore dello zolfo.
Proprio di fronte al porto delle navi una piccola salita conduce alla Pozza dei Fanghi, mentre proseguendo sulla sinistra si trova il centro isolano, caratterizzato dalla presenza di negozietti e ristorantini caratteristici.

Un’isola romantica

Assolutamente imperdibile all’ora del tramonto la vista che si gode da Vulcanello (la piccola penisola sorta in seguito ad un’eruzione sottomarina) sui faraglioni di Lipari: fotografi e pittori troveranno la giusta ispirazione per ritrarre un panorama d’eccezione. Anche di notte, tuttavia, l’isola riserva la possibilità di godere di uno spettacolo altrettanto bello; le strade di Vulcano, infatti, essendo prive di illuminazione consentono, in corrispondenza della chiusura di locali e negozi, di godere della vista di uno spettacolare cielo stellato immerso nel buio. Un’immagine davvero poetica e struggente che rimarrà nel cuore di tutti coloro che sono stati a Vulcano, anche solo per una notte.

1 Commento

  1. Aldo 19 Giugno, 2014 Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.