Lucca, un gioiello incastonato tra le mura

La Toscana è meta di un turismo variegato, legato al suo grandissimo patrimonio artistico e architettonico, al mare e all’enograstronomia, punto forte di tutta l’offerta turistica della regione. Il capoluogo Firenze resta la città toscana più visitata e amata della regione, ma tra le molte altre città degne di nota spicca la bellissima Lucca, forte della sua storia ancora molto ben preservata, della sua struttura raccolta e accogliente, e della sua vivacità culturale. Un soggiorno a Lucca può durare diversi giorni, tanti sono i luoghi di interesse che la città offre ai suoi visitatori, e gli ottimi ristoranti che invitano gli estimatori a non volersene mai andare.

Una visita a Lucca inizia sicuramente dalle sue mura medievali, conservate completamente integre dal 1645, anno in cui terminò la loro ultima ricostruzione. Il giro delle mura, su cui è possibile salire e camminare o girare in bicicletta, è lungo 4 Km e 450 metri e offre una vista della città ineguagliabile. Le mura collegano undici baluardi alti 12 metri, e sono ombreggiate da alberi secolari come platani, ippocastani e querce rosse. Meraviglioso qui è l’autunno, in cui questi alberi lastricano la passeggiata delle mura con le loro foglie multicolori.

Le piazze di Lucca sono un altro imperdibile luogo di incontro e relax, in un ambiente unico al mondo. Piazza San Michele sorge al centro della città, all’incrocio degli antichi Cardo e Decumano della sua struttura romana. La piazza oggi è rialzata e delimitata da colonnine in pietra collegate da pesanti catene in ferro, e la sua ampiezza accoglie la stupenda facciata della Chiesa di San Michele, di luminoso calcare bianco, in stile gotico con motivi romanici. Sulla sua sommità svetta la statua dell’Arcangelo Michele tra una coppia di angeli. Molto particolare è Piazza Anfiteatro, cresciuta sulle rovine dell’antico anfiteatro di epoca romana (I o II secolo d.C.). Le strutture edificate attorno ne hanno preservato la forma ellittica, che ne hanno determinato l’unicità.

Lucca è oggi famosa per i suoi Palazzi, mentre un tempo lo era anche per le sue torri e campanili: oggi resta tra le poche altre una splendida torre, simbolo della città e del suo carattere unico, Torre Guinigi. Questa torre presenta la caratteristica unica di avere un parco alberato sulla sua sommità, composto da lecci. Aperta al pubblico, offre una spettacolare vista dall’alto di tutta la città. Palazzo Pfanner è un bellissimo palazzo barocco con annesso giardino all’italiana attribuito a Filippo Juvarra. Di proprietà della famiglia Pfanner, un tempo birrai chiamati a Lucca per produrre la bevanda con metodo tedesco, oggi è aperto al pubblico da aprile a ottobre. Palazzo Ducale è un’imponente costruzione sede oggi dell’Amministrazione Provinciale di Lucca e di diversi Istituti di carattere culturale, tra cui il Centro Tradizioni Popolari, la Fondazione Paolo Cresci per la Storia dell’Emigrazione Italiana, l’Istituto Storico Lucchese, l’Istituto per la Resistenza e il Museo del Risorgimento.

Tra i molti edifici sacri di importanza culturale e religiosa, oltre alla già citata Chiesa di San Michele segnaliamo lo splendido Duomo di San Martino (o Cattedrale), ricco di bassorilievi, sculture, dipinti e affreschi famosi, e la Basilica di San Frediano con la sua facciata in calcare bianco su cui spicca un grande mosaico a sfondo dorato. Rimandiamo ai link per approfondimenti riguardanti le loro caratteristiche, che li rendono edifici di straordinaria importanza non soltanto religiosa ma anche artistica e architettonica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.