Bellagio, la perla del Lago di Como

Il Lago di Como è ricco di scorci e paesi ricchi di storia, cultura e fascino, e tra questi Bellagio merita senz’altro il titolo di “perla del Lago”. Cresciuta in un punto strategico, sulla divisione dei due rami del Lario (di Como e Lecco), Bellagio è diventata apprezzata meta turistica nel corso dell’Ottocento, quando la nobiltà milanese l’ha scelta per stabilirvi le sue residenze di svago e relax. Le magnifiche ville Melzi, Serbelloni e Trotti proprio allora ospitarono l’Imperatore d’Austria Francesco I, che era venuto a conoscenza della fama del luogo e lo volle visitare più di una volta, seguito poi dall’Imperatore Ferdinando I. Eredi di quel periodo di fasti e splendori, ancora oggi è possibile ammirare a Bellagio le ville che hanno fatto la sua fama, con i loro meravigliosi giardini.

Il modo migliore per giungere a Bellagio è servirsi del traghetto proveniente da Varenna o Menaggio. L’avvicinarsi lento dall’acqua dona una prospettiva bellissima del paese, che accoglie così i suoi ammiratori mostrando il lato migliore. Un’altra vista mozzafiato di Bellagio è quella che si può godere dal Castello di Vezio, che sorveglia il triangolo lariano da una posizione privilegiata sopra all’abitato di Varenna. Il Castello è una gita interessante da Bellagio, anche perché da l’occasione di conoscere quel piccolo tesoro che è Varenna, simile a Bellagio per la sua struttura fatta di vicoli e scale, e la sua bella passerella sospesa sopra alle acque del lago, una passeggiata romantica e molto suggestiva.

Una visita a Bellagio non si può dire completa se non include la visita ad almeno uno dei suoi splendidi parchi aperti al pubblico, e un tour fai da te attraverso le strette vie del Borgo Antico, fatte di scalinate in pietra e vicoli caratteristici.

Giardino di Villa Melzi: aperto tutti i giorni da fine Marzo a inizio Novembre secondo l’orario 9:30-18:30, questo giardino è un vero e proprio parco ideato assieme alla costruzione della Villa nel 1808, per il Duca Francesco Melzi d’Eril. Le visite guidate accompagnano turisti ed estimatori attraverso rigogliose azalee e rododendri, che si alternano ad antiche statue. La visita comprende l’ingresso alla cappella e al piccolo museo della Villa. Il giardino è accessibile ai disabili. I biglietti, gratis per bambini sotto i 6 anni, vanno da 4 a 6 euro a persona. Sono disponibili anche un abbonamento stagionale e un ingresso valido 3 giorni o più. E’ permesso l’ingresso ai cani tenuti al guinzaglio.

Parco di Villa Serbelloni: aperto da martedì a domenica (tranne in caso di maltempo), il parco di Villa Serbelloni è visitabile due volte al giorno con guida autorizzata che conduce i visitatori fin sopra al promontorio che permette di abbracciare con un solo sguardo il ramo nord del lago e le Prealpi. L’intero percorso dura circa un’ora e mezza ed è sconsigliato a persone con difficoltà motorie. I biglietti, gratis per bambini sotto i 7 anni, vanno da 5 a 9 euro a persona.

Non andatevene da Bellagio prima di aver dato almeno un assaggio all’ottima cucina bellagina, composta da formaggi tipici, carne e selvaggina, ma soprattutto piatti a base di pesce di lago come risotto al pesce persico, pasta con bottarga di lavarello e missoltini (agoni essiccati al sole).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.