Berlino: una città all’avanguardia

Berlino: una città all'avanguardia

Berlino, città versatile, moderna, ma che allo stesso tempo ha alle spalle una storia, pesante e forte, che ancora viene ricordata, come è giusto che sia, perché non venga mai e poi mai dimenticata. Abitata da persone determinate, con una gran voglia di crescere, tanto che, al giorno d’oggi, è una delle città più all’avanguardia d’Europa e non in un solo frangente, basti pensare alla libera espressione dell’arte, che si può ammirare nel quartiere degli artisti, ma anche allo spettacolare recupero architettonico avvenuto con la stazione di Hamburger Bahnhof, ora tempio dell’arte contemporanea a Berlino.
Gli esempi sono diversi, ma è proprio per essersi vista in ginocchio dopo la guerra che ha ritrovato la forza di alzarsi di nuovo in piedi e diventare più forte di prima, con l’occhio e il braccio sempre rivolto verso il futuro e l’innovazione.

In una città invasa da milioni di turisti ogni anno, anche strutture come gli ostelli si sono volute distinguere, tanto che sono nati ostelli che si distinguono per delle particolarità, c’è chi ha puntato sul design, chi ha deciso di ospitare solo viaggiatrici di sesso femminile e poi, dulcis in fundo, esistono anche gli ostelli eco-friendly a Berlino! Si risparmia e si fa del bene all’ambiente, se non è avanguardia questa, cos’altro lo é?

Molti di questi ostelli eco-friendly utilizzano solamente materiali riciclabili e prodotti biologici, oltre ad impiegare energia verde, proveniente da fonti di energia rinnovabile.
Soprattutto in un’era in cui il rispetto per l’ambiente sta diventando essenziale (anche se sarebbe dovuto essere da sempre così), la crescita di questo tipo di strutture è sicuramente un aspetto da non sottovalutare e, anzi, da tener conto, nel momento di prenotazione dell’alloggio.

Altro esempio che conferma Berlino come una delle città più all’avanguardia d’Europa è, sicuramente, il recupero di Tempelhof Airport, aeroporto chiuso nel 2008, per mancanza di traffico, e oggi utilizzato dai berlinesi come punto di ritrovo per il weekend, dove passare delle piacevoli ore camminando sulle piste di atterraggio dell’ex aeroporto, facendo acrobazie con lo skateboard o, semplicemente, distendendosi sull’erba rilassandosi.

Ma Berlino non si ferma qui, questa è una città che oltre ad essere visitata va proprio vissuta in ogni sua singola parte, lasciandosi anche un po’ andare alla stravaganza nel vestire, che qui è vista come espressione di libertà, cosa che, invece, in Italia verrebbe vista un po’ con occhio critico.

Anche noi italiani ci abbiamo ci abbiamo messo lo zampino, per aiutare Berlino a diventare la città moderna e all’avanguardia che oggi è e rappresenta, infatti, alcuni palazzi della bellissima Potsdamer Platz sono opera del nostro architetto Renzo Piano, una proiezione verso il futuro, con edifici che tolgono in fiato per la loro unicità.

Berlino è una di quelle città da visitare almeno una volta nella vita, peccato che, per noi europei, non sia più previsto il timbro sul passaporto che certifichi il nostro passaggio, ma, possiamo sempre farci un selfie, come sfondo, c’è solo l’imbarazzo della scelta tra le innumerevoli attrazioni, storico-culturali, artistiche, futuristiche e chi più ne ha più ne metta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *